Dormire in posizione fetale; Vantaggi e svantaggi

Chi sono io
Aina Prat
@ainaprat
Autore e riferimenti
Dormire in posizione fetale; Vantaggi e svantaggi



Secondo la psicologia, la posizione in cui dormiamo dice molto sulla nostra personalità. Uno dei più comuni, soprattutto tra le donne, è dormire in posizione fetale. Dormire rannicchiato come un feto nel grembo materno è una scelta per sentirsi più sicuri, ma anche rilassati e lontani dalle preoccupazioni e dallo stress della vita quotidiana ed è assunta secondo le statistiche dal 41% degli adulti.



La posizione fetale porta anche diversi benefici non solo per il riposo della persona ma anche dal punto di vista della salute del corpo. È infatti uno dei più consigliati dai medici perché aiuta a mantenere la corretta postura della schiena durante la notte. Quindi, diamo un'occhiata alle caratteristiche della posizione fetale, ai vantaggi e alle controindicazioni.



 

 

Dormire in posizione fetale: etimologia, significato e caratteristiche

La posizione prende il nome "fetale" perché richiama la postura del feto nel grembo materno: in posizione raggomitolata su un fianco, le ginocchia piegate e le braccia incrociate sul petto, a volte anche abbracciando il cuscino. La matrice non viene evocata solo dal punto di vista fisico, ma anche dal significato.

Infatti, adottare la posizione fetale per dormire significa ricreare un bozzolo in cui sentirsi al sicuro e protetti dal mondo esterno. Secondo la psicologia, una persona che dorme in posizione fetale è una persona che sente il bisogno di essere rassicurata, che spesso si ritira e si chiude in se stessa, e che durante il sonno vuole ritrovare la sensazione di essere bambino per ritrovare una protezione.

Dormire rannicchiati è anche un modo per difendersi dallo stress e cercare conforto nel resto del letto. Il sonno diventa un momento per ripararsi dalle preoccupazioni della vita e trovare sollievo. Spesso chi adotta questa posizione sceglie spesso di tirare le coperte fino alla testa, in modo che siano avvolte in un vero fagotto.

Dormire in posizione fetale è quindi una scelta dettata dalla vostra mente ma è anche la più consigliata dai medici per ottenere la giusta postura. Questo non vale per tutti, soprattutto per chi ha particolari problemi alla schiena e al corpo, ed è importante in questi casi rivolgersi ad un esperto per scoprire la posizione più adatta. Tuttavia, i vantaggi della posizione fetale sono molti e significativi.

 

  1. Ideale per schiena e sciatica

Il primo beneficio della posizione fetale riguarda la schiena. Questo in effetti, insieme alla postura da un lato e alle gambe contratte, mantiene la libertà e la flessibilità necessarie per muoversi durante il sonno senza causare traumi. Inoltre, le vertebre rimangono ben allineate, il che evita dolori e problemi alla schiena.



Allo stesso modo, la posizione fetale aiuta le persone con dolore sciatico ed è la postura più raccomandata per questo disturbo. Infatti, come abbiamo visto, la schiena è tenuta dritta e se si tiene un cuscino tra le gambe, la pressione sul nervo sciatico si riduce.

 

  1. I vantaggi di dormire su un fianco

Essere in posizione fetale significa necessariamente dormire su un fianco, il che ha ulteriori vantaggi. Dormire sul fianco sinistro, ad esempio, aiuta la digestione e contro il bruciore di stomaco e la nausea. L'allineamento degli organi riduce la fuoriuscita di succhi gastrici dallo stomaco all'esofago, che è fonte di disagio. Dormire sul fianco destro, invece, è un'ottima scelta per chi soffre di ipertensione in quanto riduce la pressione sul cuore e quindi la frequenza cardiaca.

 

  1. Soulage lo stress

Come abbiamo visto, chi dorme in posizione fetale cerca spesso di trovare sollievo dallo stress. Ricostruendo la posizione nel liquido amniotico e nel grembo materno è più facile riposare e proteggersi dalle preoccupazioni del mondo esterno.

 

  1. Problemi respiratori

La posizione della testa su un lato e i polmoni allineati consentono inoltre una respirazione più facile e contrastano i problemi respiratori che possono verificarsi quando si dorme sulla schiena o sullo stomaco.

 

  1. Per le donne incinte

Trovare la giusta posizione per dormire durante la gravidanza, soprattutto nell'ultimo trimestre, è difficile per le future mamme. La posizione fetale è anche la più consigliata per loro, perché in questo modo la pancia non viene compressa, ma non devi portare tutto il peso su di te, ma piuttosto appoggiarlo su un fianco.



 

Controindicazioni del sonno in posizione fetale

I benefici della postura fetale sono quindi diversi, ma non è consigliata a tutti e vanno prese alcune precauzioni. La principale controindicazione è per le persone con dolore al collo o al collo, poiché questa posizione potrebbe alimentare i disturbi. Inoltre è bene prestare attenzione alla scelta del cuscino, perché spesso non è la posizione in sé a creare problemi, ma il cuscino e il materasso su cui ci si appoggia.

Infine, è importante cambiare spesso il lato su cui si dorme, perché riposare a sinistra e a destra ha controindicazioni. Il primo sembra causare più incubi, mentre il secondo comprime la milza e interferisce con il sistema linfatico. In entrambi i casi, mantenere il peso su un lato per tutta la notte tende a comprimere gli organi e fermare il flusso sanguigno.

  

Aggiungi un commento di Dormire in posizione fetale; Vantaggi e svantaggi
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.