Il gioco di carte Ganjifa

Il gioco di carte Ganjifa

Il gioco di carte Ganjifa è un gioco di carte e un tipo di carta da gioco tradizionalmente associato alla Persia e all'India. A differenza delle carte più conosciute, sono di forma circolare e presentano molti dettagli grafici.

A For Cards Lovers vi mostreremo tutti i tipi di informazioni e giochi sul gioco di carte Ganjifa.


Storia del gioco di carte Ganjifa

L'origine delle carte rimane incerta, ma si ritiene che le carte ganjifa, così come le conosciamo oggi, abbiano avuto origine in Persia.

La prima sillaba è attribuita alla parola persiana "ganj" che significa tesoro. Le ultime due sillabe della parola "Ganjifa" possono essere derivate dal cinese chi-p'ai, che significa "carte da gioco".

Ganjifa, sono le carte tradizionali indiane introdotte nel XVI secolo dall'Iran e nonostante la loro importanza, soprattutto nei villaggi, sono cadute in disuso negli anni '90 di fronte alle carte da poker e ai giochi elettronici.

Nella ganjifa tradizionale troviamo una grande varietà di disegni legati alle leggende e alle tradizioni indiane. Nonostante ciò, nei vari giochi di carte di Ganjifa non si è ripetuto alcuno schema.

Si ritiene che il gioco di carte Ganjifa sia stato uno dei primi ad apparire nel mondo e che abbia avuto una chiara influenza sulla comparsa dei successivi giochi di carte europei.


Numero di carte nel gioco Ganjifa

Il gioco di carte Ganjifa non ha un numero chiaramente definito. Tuttavia, il più normale è che ogni seme ha 12 carte, con 10 simboli numerati da 1 a 10, poi 2 carte, una da un re e una da un ministro. Ma ci sono anche i ganjifa che hanno 84 o 120 carte, sempre in multipli di 12.


Il numero finale del gioco dipende dal numero di tute del mazzo, ognuna incentrata su un simbolo della tradizione indiana. Finora, il più grande ganjifa conosciuto è costituito da 636 carte.


I segni del ponte di Ganjifa

Anche i segni del gioco di carte Ganjifa, così come il numero di carte, sono variabili. Ognuno è incentrato su un tipo di simbolismo indiano.

Ogni seme è diverso per le carte, il che le rende una vera e propria opera d'arte sotto molti aspetti.

I segni più comuni sono simili a quelli che compongono le moderne carte da gioco, come monete, fiori o spade, anche se si possono trovare anche costumi rappresentati da animali o creature divine o anche oggetti di uso quotidiano.


I principali giochi del gioco di carte Ganjifa

  • Ganjifa


Questo è il gioco più spesso associato alle carte ganjifa. È un gioco di turni, giocato individualmente, con ogni giocatore che gioca per se stesso.

L'obiettivo è quello di vincere il maggior numero possibile di carte vincendo i trucchi. Ci vogliono almeno tre giocatori. È anche possibile giocare in due. Le regole variano, ma in generale valgono le seguenti:

Nella forma più semplice del gioco, non esiste il concetto di "carta vincente" che batte le carte di altri semi. Un trucco può essere vinto solo con una carta dello stesso seme.

Quando un giocatore non è in grado di vincere un turno, non è obbligato a seguire il primo posto.


In tutti i casi, il Re è sempre la carta più forte di ogni seme, seguito dal Wazir e poi dall'ordine di numerazione, con 1 il più debole e 10 il più forte.


Prima dell'inizio del gioco, le scommesse sono concordate se il gioco è giocato a soldi. Alla fine del turno, il giocatore che perde paga questo valore di scommessa, moltiplicato per la differenza nel numero di turni vinti dal vincitore e dal perdente.


  • Naqsh


Questo gioco ha alcune somiglianze con il Blackjack, che lo metterebbe nella stessa categoria del suo predecessore.

Il gioco può essere giocato da più giocatori, 6 è il numero ideale.

In Naqsh, il "Mir" (o Re) ha un valore di 12, e la seconda carta è elencata, il "Ghodi" (o Visir, Cavaliere o Regina) vale 11. Le altre carte valgono i valori che hanno segnato, compreso l'asso che ha un valore di 1.

L'obiettivo è quello di raggiungere un valore totale di 17 con le prime due carte distribuite, o il numero più vicino al di sotto di tale totale. I giocatori con carte di basso valore possono continuare a pescare carte aggiuntive per cercare di migliorare il loro totale.


Team Editoriale

Bibliografia consultata

Forcardslovers è nato da un gruppo di appassionati giocatori di carte e giochi di carte. ForCardslovers.com è un sito web dove condividiamo sia il significato e l'interpretazione dei giochi di carte, sia i nostri giochi preferiti con i diversi mazzi di carte esistenti al mondo e, inoltre, è possibile giocare online i giochi di carte del momento. Entra e scopri anche diversi trucchi di magia per sorprendere la tua famiglia o i tuoi amici!