10 fenomeni naturali spiegati dalla scienza

Chi sono io
Martí Micolau
@martimicolau
Autore e riferimenti

Da Firefalls a Moeraki Boulders e onde luminose, eccone 10 strani fenomeni naturali e spiegazioni scientifiche dietro queste magnifiche manifestazioni di Madre Natura.

Campo di fiori nella Valle della Morte

Credito fotografico: Thinkstock - Ovidiuhrubaru

Nel febbraio 2016, i visitatori della Death Valley negli Stati Uniti hanno assistito a uno spettacolo incredibile; una distesa di fiori in questo deserto. Questa eccezionale fioritura (che comprende una ventina di specie) non è la prima, tuttavia il fenomeno era già stato osservato nel 2005 e nel 1998. Questo Super Bloom ha potuto vedere la luce del giorno a causa delle precipitazioni record cadute nei mesi precedenti.



Scelta dell'editore

 

Firefall, Parco Nazionale di Yosemite

Credito fotografico: youtube.com

Non commettere errori, questa non è una colata lavica che salta dalla scogliera di El Capitan, ma una cascata. Il fenomeno, che si verifica intorno alla metà di febbraio e dura solo pochi minuti al giorno per 2 settimane, è infatti il ​​risultato di un particolare allineamento con la luce del Sole. Le cascate dell'Equiseto nello Yosemite National Park, quindi, brillano, grazie a questa precisa illuminazione al momento del tramonto.

Il Grande Buco Azzurro

Credito fotografico: Wikimedia

Questo buco blu situato al largo della costa del Belize, soprannominato l'occhio dei Caraibi, è una vera meraviglia geologica. Formatosi durante l'ultima era glaciale, quando il livello del mare era molto più basso, era originariamente una grotta calcarea.

Quando il livello dell'oceano salì, le cavità sotterranee furono allagate e il tetto di questa grotta crollò creando questo "buco marino". Ci sono altri buchi simili, come il Blue Hole nel Mar Rosso, in Egitto.



nuvole lenticolari

Foto di credito: US Fish and Wildlife Service tramite Wikipedia

Questo incredibile fenomeno delle nubi è in realtà causato dall'incontro di una massa d'aria con una catena montuosa. L'aspetto in lente deriva, come per lui, dal fatto che la nuvola si forma in cima oa valle delle cime delle montagne. La loro presenza indica anche generalmente l'arrivo del Maestrale o della Tramontana.

I massi di Les Moeraki

Credito fotografico: Thinkstock-fakruljamil

Queste strane rocce sferiche (che un tempo si facevano passare per uova di dinosauro) adornano la spiaggia di Koekohe, nel sud della Nuova Zelanda. Questi sono i Moreaki Boulders, massi che sono in realtà fatti di fango fossile, argilla e calcite. Se la spiegazione può sembrare noiosa, il risultato non è meno affascinante.

fulmine vulcanico

Credito fotografico: youtube.com

I fulmini vulcanici, un fenomeno raro, possono derivare dall'incontro tra particelle di cenere e polvere espulse durante un'eruzione vulcanica. Le particelle strofinate insieme accumulano quindi cariche positive e negative che causano campi elettrici e magnetici. Quando la tensione diventa troppo alta, l'elettricità statica accumulata viene rilasciata dai fulmini, passando attraverso le nuvole di cenere vulcanica offrendo questo spettacolo sconcertante.

Scelta dell'editore

 

onde luminescenti

Credito fotografico: instagram.com/blazepress tramite tumblr

Queste onde stellate osservate sull'isola di Vaadhoo, nella Repubblica delle Maldive, o addirittura a San Diego, sono infatti il ​​frutto di milioni di fitoplancton bioluminescente.

Un fenomeno simile può essere osservato anche nelle grotte calcaree in Nuova Zelanda. Questa volta, invece, è l'opera di vermi bioluminescenti (lucciola) ad illuminare il luogo, per un risultato altrettanto magico.



Un brinicle o un dito congelato della morte


Credito fotografico: gohighbrow.com

Un brinicolo è una stalattite di ghiaccio che si forma nell'acqua di mare quando un flusso di acqua salata estremamente fredda (salamoia) si riversa sul fondo dell'oceano. Mentre affonda sul fondo del mare, l'acqua forma un tubo di ghiaccio che si solidifica nel tempo. Il fenomeno è anche soprannominato il dito congelato della morte.

fiori di ghiaccio 

Credito fotografico: ''Strange Weather'' tramite canald.com

I fiori di ghiaccio si formano in condizioni meteorologiche molto specifiche. Questi fiori, che in realtà sono blocchi di ghiaccio, si formano nei mari polari quando l'acqua sulla superficie del ghiaccio fresco entra in contatto con aria estremamente fredda. Si verifica quindi un fenomeno di cristallizzazione, che crea queste delicate formazioni di brina sulla superficie dell'acqua. 


piogge animali

Fonte foto: Canald.com

Piogge di pesci, rane e talvolta anche uccelli, questo è un fenomeno che sembra uscito da una storia apocalittica. Tuttavia, tali piogge possono effettivamente verificarsi grazie a diversi fenomeni meteorologici. 

Secondo gli scienziati, una tromba d'acqua o un tornado che si verifica sopra uno specchio d'acqua può causare queste piogge. Il ciclone può infatti aspirare pesci, rane e compagnia, trasportandoli grazie ai suoi potenti venti prima di rilasciare le catture improvvisamente, spesso ancora vive, in un punto localizzato.

Vuoi di più? Scopri 10 destinazioni tanto insolite quanto magnifiche e 10 fenomeni che la scienza sta ancora lottando per spiegare.

Aggiungi un commento di 10 fenomeni naturali spiegati dalla scienza
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.