Dormire con la musica: buona o cattiva idea?

Chi sono io
Martí Micolau
@martimicolau
Autore e riferimenti
Dormire con la musica: buona o cattiva idea?




Quando non riusciamo ad addormentarci, cerchiamo di trovare soluzioni creative per aiutarci a riposare. Uno spesso utilizzato grazie alla facilità di ascolto con i siti di streaming musicale è dormire con la musica, perché per molti è il miglior sonnifero. Sappiamo tutti come una canzone triste o una melodia energica possono cambiare il nostro umore in pochi minuti.

Ma è possibile sfruttare questo magico effetto che la musica ha su di noi per ottenere un sonno di qualità? O potrebbe essere un ostacolo? In questo articolo, vedremo se è una buona idea o una cattiva idea.


 


Dormire con la musica migliora la qualità del sonno?

SÌ! Sappiamo che finché siamo calmi, può migliorare il riposo notturno e il livello di soddisfazione. E la scienza sostiene che le persone che si rilassano prima di dormire hanno una qualità del sonno migliore.


La musica neutralizza anche i rumori che possono interrompere il nostro sonno. Questo accade perché la musica fornisce uno strato di rumore morbido che sostituisce o distorce il resto dei rumori di sottofondo che potrebbero distrarre.

Inoltre, ci distrae dalle nostre preoccupazioni. Ci aiuta a rilassarci a poco a poco per lasciare il posto a piacevoli emozioni per dimenticare l'ansia, la frustrazione o il nervosismo che accompagna l'insonnia.

Ma come tante cose, imparare a rilassarsi e lasciarsi andare richiede pratica. A volte dobbiamo applicare questa strategia per diversi giorni di seguito affinché inizi ad essere efficace.

Lo afferma la National Sleep Foundation degli Stati Uniti la musica ha un effetto rilassante diretto sul sistema nervoso. Pertanto, crea le condizioni ottimali necessarie per poter dormire perché aiuta a ridurre la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Inoltre, i muscoli si rilassano e la respirazione diventa più lenta e profonda.

 

 

Il rumore rosa è la migliore musica per dormire

Potresti aver sentito parlare di "rumore bianco" o di uno che contiene tutte le frequenze sonore alla stessa potenza. C'è anche il "rumore rosa" che è imprevedibile perché i suoi valori sono completamente casuali.

Questi tipi di suoni sono ideali per mascherare il rumore ambientale perché sono costanti, neutralizzano gli altri suoni ambientali meglio della musica rilassante. Ci circondano di una piacevole sensazione che ci aiuta a rilassarci. Alcuni esempi sono il suono delle onde dell'oceano, il suono di una cascata, la pioggia o il vento.


 


Quale musica non è consigliata per dormire?

Proprio per il potere della musica sullo stato d'animo, è bene dormire con la musica, anche se è sconsigliato ascoltare musica che ci stimoli o che abbia testi con molta carica emotiva. Ora, il tipo che scegliamo per rilassarci e addormentarci più facilmente è qualcosa di molto personale.

Ma non tutta la musica rilassa tutte le persone allo stesso modo. Ad esempio, il canto degli uccelli può essere una deliziosa melodia per alcuni e una tortura acustica per altri. Identifica i suoni e la musica che ti rilassano e ti aiutano a disconnetterti!

Ed è che, proprio come il rumore bianco maschera i suoni ambientali che possono svegliarci, gli improvvisi cambiamenti nelle melodie ci sorprenderanno e ci sveglieranno. Pertanto, dobbiamo trovare il tipo di musica che ci aiuti a rilassarci in modo che il nostro corpo si prepari al sonno.


Pertanto, studi scientifici al riguardo hanno dimostrato che i ritmi intorno ai 60-80 battiti al minuto, come quello del nostro cuore quando siamo sereni, sono quelli che rilassano di più e aiutano ad addormentarci. Questi sono quelli che si trovano nelle ballate, nella musica classica, nel jazz o nel folk.

 

Il modo migliore per addormentarsi con la musica

Il nostro modo di ascoltare la musica è molto personale. La cosa più importante è che sia comodo in modo che non interferisca con il nostro riposo. Ad esempio, dovremo indossare caschi se dormiamo in coppia. Oppure potrebbe essere più comodo per noiusa un altoparlante se lo facciamo da soli.

D'altra parte, per dormire con la musica, si consiglia di programmare lo spegnimento del dispositivo dopo un certo periodo di tempo. In questo modo il rumore non ci sveglierà e non interromperà il nostro riposo una volta che saremo riusciti ad addormentarci. Se non abbiamo questa possibilità, possiamo disattivarla quando già chiudiamo gli occhi.


Aggiungi un commento di Dormire con la musica: buona o cattiva idea?
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.