Una breve guida ai chakra di Ginette Blais

Chi sono io
Judit Llordes
@juditllordes
Autore e riferimenti

Questa conoscenza di chakra o centri energetici del corpo umano si basa sull'antica conoscenza del Yi Jing anche farro Yi King ou Yi-King. Questo è un libro di testo cinese il cui titolo può essere tradotto come "Opera classica dei cambiamenti" o "Trattato canonico delle mutazioni" o anche "Libro delle trasformazioni". In breve, quando lavori sul tuo respirazione e che in qualche modo stabilisci un contatto con il tuo centri energetici o i tuoi chakra, ti stai trasformando completamente e questa metamorfosi sta avvenendo a livelli molto profondi.



Cosa sono i chakra?

Questi sono sette centri energetici invisibili ad occhio nudo e che rappresentano simbolicamente il 7 piani planetario Il centro energetico del piano terrestre, che è palpabile e molto reale, non torna: rappresenta la materia. È lui che lavoriamo in meditazione per connetterci alla madre Terra e per realizzare tutto ciò che desideriamo se, naturalmente, gli altri centri energetici sono in armonia ed equilibrio.

Lo spirito di ciascuno dei chakra, quando attivato attraverso tecniche molto specifiche, serve a risvegliare efficacemente la coscienza nel corpo fisico. Gli strumenti a nostra disposizione per lavorare su ciascuno dei centri energetici per scoprire i molti segreti divini e stabilire una connessione divina dentro di sé sono il respiro o il respiro e i chakra.

Alcune tecniche, vecchie di oltre 2700 anni, sono riunite nella pratica del “pranayama yoga”. In sanscrito, la parola "prana" sta per forza vitale, il respiro - e "ayama" sta per estensione, espansione e pausa tra i respiri. Il Pranayama Yoga agisce sull'essere umano in tutte le sue dimensioni: fisica, emotiva, mentale, psicologica, intellettuale e spirituale. Pranayama è la pausa tra i respiri, la mente o il tuo pensiero si concentra quindi sulla ritenzione dell'aria, polmoni pieni o vuoti.



In termini più concreti, il pranayama può essere inteso come un'estensione e un'incarnazione del respiro attraverso il controllo del respiro.

 

Significato semplificato della parola pranayama secondo l'etimologia:

Tecnica di respirazione per imparare a controllare il respiro. Il livello successivo è imparare a padroneggiare il " allungamento del respiro » attraverso tecniche più avanzate.       

Quindi, la parola “Prana” e “prana” ha diversi significati:

Quando si fa riferimento alla respirazione di base e normale - Inspiro ed espiro senza davvero accorgermene, la parola prana si scrive con una piccola “p”. Quando designa energia sottile che è contenuto nell'intero universo, la parola Prana viene quindi scritta con la “P” maiuscola.

In sintesi, "Prana con la P maiuscola" sarebbe l'energia cosmica attraverso la quale tutto si muove nell'universo, anche i pianeti. Il prana esiste in tutti gli elementi: cibo, acqua, luce solare e lunare, aria, ecc. I principali punti di assorbimento del respiro o della respirazione sono: le cavità nasali, gli alveoli polmonari, la lingua, la pelle.

 

Quali sono i vantaggi della pratica del Pranamaya?

Ti permetterà di realizzare che il tuo potenziale fisico e mentale/intellettuale, così come il tuo corpo emotivo, sono molto più potenti di quanto credi. Sta a noi esplorare la tua mente.

L'origine di questa scienza del Prana e dei corpi celesti; corpo fisico, mente e respiro:

Gli antichi alchimisti e astrologi erano anche esploratori della mente umana e utilizzavano i 7 corpi celesti per scopi di autoriflessione: Sole, Luna, Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno. Anche la Terra è stata considerata. La tabella seguente collega i simboli planetari ai loro pianeti appropriati come riferimento.



Ogni pianeta è essenzialmente un riflesso di un aspetto della tua mente. I centri energetici chiamati Chakra sono rappresentazioni simboliche dello spirito al di là di ciò che pensi come il tuo corpo e la realtà esterna. Ogni pianeta ha un organo e un archetipo mentale corrispondenti. Se, ovviamente, prendi in considerazione l'alchimia orientale, che vuole che i pianeti corrispondano a ciascuno dei chakra.

Ecco un grafico che ti aiuterà a visualizzare dove si trovano i chakra sul corpo fisico.

Lessico dei 7 chakra

È sempre necessario (contare i chakra) dalla base (i piedi, contare da uno a otto*, per salire verso la testa. 

1. Chakra Racine (Muladhara)             

  • colore rosso
  • Il pianeta Saturno
  • Lo spazio tra il pube e le gambe
  • Aiuta ad attivare slancio vitale — il potere d'azione


2. Chakra Sacré ou le Hara (Swadhisthana)        

  • colore arancione
  • Il pianeta Giove
  • Lo spazio tra l'ombelico e l'inizio del pube
  • Aiuta ad attivare e ad accedere alla creatività

 

3. Chakra del Plesso (Manipura)                

  • Colore giallo
  • Marte
  • Lo spazio tra il seno e l'ombelico
  • (Aiuta ad attivare la sensazione — l'intuizione)

 

4. Chakra del cuore (Anahata)                  


  • Couleur: Vert
  • Il pianeta Venere
  • Lo spazio tra i seni
  • Aiuta ad accedere all'amore incondizionato e all'amor proprio senza ego 
  • In questa sfera di energia si manifesta il potere del Verbo Incarnato o del Soffio Divino.

 


5. Chakra del terzo occhio (Ajna)                          

  • Colore: viola o indaco
  • La luna
  • Lo spazio tra le due arcate sopraccigliari (al centro della fronte)
  • Aiuta ad accedere alla visione superiore - "occhio interiore" o "occhio dell'anima": consente anche l'accesso alla conoscenza di sé.  

 

6. Chakra de la Gorge (Vishuddha)              

  • Colore blu
  • Il pianeta Mercurio
  • Lo spazio a livello del collo
  • Aiuta ad accedere alla comunicazione di livello superiore. Fornisce inoltre l'accesso a un linguaggio umano altamente ispirato.

 

7. Chakra della corona (Sahasrara)               

  • Couleur: Blanc
  • La stella il Sole
  • Lo spazio sopra la testa

 

8. *Il Chakra della Terra (Brahma)      

  • Colore nero
  • Sotto i piedi: le piante dei piedi, collegate all'osso sacro.
  • La terra
  • Aiuta a incarnarsi — la persona può prendere il suo posto in questo universo terreno: si dona il diritto di esistere.
  • * In avvicinamento Yi-King è l'8° ed è associato al chakra della radice, il 1° Chakra (Muladhara).

"La via della liberazione si apre a chi balla", secondo un testo antico. Inoltre, camminare è una forma di terapia mentale. Tutto questo si riferisce alla pianta dei piedi.

 

Astrologicamente tuo,

Ginette Blais

Aggiungi un commento di Una breve guida ai chakra di Ginette Blais
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.