Dormire con le calze a compressione: buona o cattiva idea?

Chi sono io
Martí Micolau
@martimicolau
Autore e riferimenti
Dormire con le calze a compressione: buona o cattiva idea?





Chiunque abbia bisogno di indossare calze a compressione, sia per alleviare il disagio alle gambe, prevenire problemi circolatori o riprendersi da un intervento chirurgico, si chiede se può dormire con le calze a compressione. 

La risposta è: dipenderà dal tuo caso. Quando la persona è sdraiata, la compressione può avere l'effetto opposto e impedire il flusso sanguigno, quindi nella maggior parte dei casi non è consigliabile indossare calze a compressione per dormire.

Le calze compressive sono divise in classi: compressione morbida, compressione media, compressione alta e compressione molto alta. Ogni tipo è indicato per un problema specifico. Solitamente i casi in cui la persona può dormire con questo tipo di calza sono la trombosi e dopo determinati interventi chirurgici.



È importante ricordare che per chi ha la necessità di indossare le calze a compressione è di stare sempre con loro, tranne precisamente quando si dorme, quindi si consiglia di utilizzare le calze a compressione solo durante il sonno quando lo è.Questo è un consiglio medico, non farlo mai senza chiedere al medico.

 

Perché non riesci a dormire con una calza a compressione?

La forza di gravità è il grosso danno per i problemi circolatori quando siamo in piedi. Quando siamo sdraiati, questa forza non agisce allo stesso modo e il sangue può circolare in tutto il corpo senza grandi difficoltà. Pertanto, diventa completamente inutile durante il sonno.

Inoltre, la sua funzione di spremitura può avere l'effetto opposto e impedire al sangue di raggiungere correttamente le gambe.

 

Comprendi come funzionano le calze compressive

Le calze a compressione mirano a favorire la circolazione sanguigna nelle gambe. La compressione inferiore funziona attirando il sangue fino alle estremità inferiori. È comune che parte di questo sangue abbia difficoltà a tornare al cuore e viaggi molto lentamente attraverso alcuni vasi sanguigni.

Tale ostruzione è dovuta alla forza di gravità che, pur aiutando il sangue a scendere fino alle gambe, rende difficile la risalita. Questo è il motivo per cui le calze compressive sono così adatte a coloro che trascorrono molte ore in piedi o seduti, come le guardie di sicurezza, i venditori e quasi chiunque lavori in un ufficio.

 

Eccezioni dove sono consigliati per dormire

Sebbene la raccomandazione generale sia di non indossare calze compressive durante il sonno, alcuni medici possono talvolta raccomandare questo trattamento. E si verificheranno in due casi principali: nel periodo post-chirurgico, per evitare la trombosi, e nei casi in cui la persona ha già la trombosi e ha bisogno di sdraiarsi a lungo.



La trombosi deriva dalla coagulazione del sangue in un punto del sistema venoso delle gambe. Le persone che hanno appena subito un intervento chirurgico, soprattutto agli arti inferiori, sono più a rischio di formare questi coaguli. Le calze a compressione aiutano sia a prevenire che a curare questi coaguli.


 

Non dormire con le calze a compressione a meno che il medico non lo consigli.

Anche se ora sai che in alcuni casi è consigliabile dormire in calze a compressione, fallo solo su consiglio del medico. Le calze compressive sono molto importanti nel trattamento e nella prevenzione dei problemi di circolazione. Ma se usati in modo improprio, possono danneggiare la salute delle gambe.


Aggiungi un commento di Dormire con le calze a compressione: buona o cattiva idea?
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.