L'importanza di dormire al buio

Chi sono io
Aina Martin
@ainamartin
Autore e riferimenti
L'importanza di dormire al buio



Sempre più persone, per addormentarsi, accendono la televisione e si addormentano con essa fino al giorno successivo. Un'usanza che gli scienziati più recenti sconsigliano per prevenire un buon numero di malattie e disturbi del sonno. Tutto ciò che serve è una leggera fonte di luce per disturbare il sonno, quindi ill'importanza di dormire completamente al buio



 

L'importanza di dormire al buio: l'evidenza

Sonno circondato da sorgenti luminose diventa quasi universale con il proliferare di smartphone, tablet o addirittura laptop. Ora la maggior parte di noi si addormenta guardando un video su uno schermo. Oppure rispondiamo su Whatsapp. Oppure controlliamo Twitter prima di andare a letto (vedi anche se ci svegliamo nel cuore della notte).



Un sondaggio della National Sleep Foundation indica che quattro occidentali su dieci portano il cellulare in camera da letto quando vanno a letto. Tra gli adolescenti dai 13 ai 18 anni la percentuale sale al 72% . Il 61% degli americani usa anche il proprio laptop almeno cinque sere a settimana prima di coricarsi.

Questi disturbi di luce non solo hanno un effetto considerevole sulla qualità del nostro sonno, ma anche sullo sviluppo di future malattie come diabete, obesità o depressione.

 

 

Dormire al buio: il ritmo circadiano 

Il nostro riposo, così come la conseguente disattivazione e attivazione del nostro organismo, è sincronizzato con la luce ambientale, cioè con la luce solare, ma grazie all'invenzione della luce elettrica, essa sempre più difficile dormire al buio . Che altera la nostra sincronizzazione con la luce ambientale, alterando la secrezione di melatonina (l'ormone che induce il sonno) e diminuendo il nostro sonno paradossale (il periodo durante il quale sogniamo, cioè il momento in cui il cervello si riorganizza).

Anche un'attività quotidiana come la lettura di un libro per addormentarci è dannosa per il nostro sonno, perché leggiamo sempre meno libri nel formato tradizionale e li sostituiamo con libri elettronici retroilluminati.

E anche se per dormire spegniamo tutte le luci, è anche pericoloso che i nostri occhi siano esposti a una luce così vicino al viso. Poiché anche la concentrazione di melatonina è alterata a causa di un fotopigmento di alcune cellule retiniche, la melanopsina, che è particolarmente sensibile alla luce viola e blu, tipo di luce emessa dagli schermi dei nostri dispositivi .


Uno studio al riguardo condotto dal Rensselaer Polytechnic Institute ha suggerito che la melatonina si riduce del 23% con due ore di esposizione a dispositivi tecnologici emettitori di luce . Il principale ricercatore dello studio, Mariana Figueiro, a consigliato ai produttori di creare dispositivi più in sintonia con il nostro orologio circadiano.


Inoltre, molti di noi saranno disturbati dalle vibrazioni dello smartphone ad ogni messaggio o e-mail. In molti casi, questo significa anche accendere il dispositivo e rispondere. Secondo' Indagine nazionale sul sonno , il 10% delle persone si alza più volte durante la notte al telefono e, nel caso degli adolescenti, la percentuale sale al 18%.

 

Altri effetti collaterali: depressione e obesità

Non dormire nell'oscurità totale potrebbe anche essere collegato a attacchi di obesità e depressione.

Secondo uno studio dell'Ohio State University presentato all'incontro annuale dell'American Neuroscience Society a San Diego, la luce della televisione durante il sonno può deprimere il nostro umore.

Il ricercatore principale Rand Nelson ei suoi colleghi hanno utilizzato 16 criceti, metà dei quali dormiva nell'oscurità totale mentre gli altri venivano esposti ogni notte a un livello di luce di 5 lux, l'equivalente di quello prodotto dalla luminosità di un televisore acceso. In coloro che dormivano con la luce, è stato osservato che l'area dell'ippocampo aveva una densità inferiore di villi (spine dendritiche) nei neuroni, che ha ridotto la comunicazione tra le cellule .


Uno studio di Cathy Wyse , dell'Università di Aberdeen (UK), e pubblicato sulla rivista BioEssays, suggerisce anche che la luce elettrica, che sta diventando sempre più onnipresente nelle città, potrebbe essere uno dei fattori scatenanti dell'epidemia di obesità e diabete: la dissincronia circadiana sarebbe alterano i sistemi cerebrali che regolano il metabolismo. Anche un altro studio pubblicato su Nature ha evidenziato come punto era lo sviluppo della luce elettrica doloroso per la nostra salute circadiana.


 

Come dormire al buio completo?

Non tutti sono così sensibili alla luce di notte, ma in una certa misura sembriamo tutti esserlo. È quindi pratico prendere alcuni accorgimenti essenziali prima di addormentarsi, come evitare l'uso di computer, tablet e smartphone, leggere ebook su dispositivi senza retroilluminazione e, infine, garantire l'oscurità totale durante il sonno con l'uso di una maschera per dormire se necessario.

Aggiungi un commento di L'importanza di dormire al buio
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.