Sonno bifasico: cosa devi sapere

Chi sono io
Martí Micolau
@martimicolau
Autore e riferimenti
Sonno bifasico: cosa devi sapere



 



C'è un metodo di sonno chiamato sonno bifasico . Che consiste sostanzialmente nel modificare le nostre abitudini del sonno, con l'obiettivo di poter dormire meno ore durante la giornata, senza che ciò influisca sulla nostra salute, o essere stanchi durante il giorno per mancanza di sonno. Al contrario, mira a lasciarci più energie del solito per svolgere le nostre attività quotidiane.

 

Il metodo del sonno bifasico

Il sonno bifasico come suggerisce il nome, consiste nel dormire Fasi 2 , ma queste due fasi, all'inizio poco intuitive, hanno richiesto molti studi scientifici per arrivare a quello che è oggi.


Innanzitutto va chiarito che si tratta di una semplice visione di cos'è il sonno bifasico, e che non va preso come guida senza indagare un po' di più e anche consultare un medico in caso di dubbio.


Le due fasi sono:

  • 4,5 ore di sonno - 00:30 - 5:00
  • 1h30 di sonno - 18:00 - 19:30

Il sonno è diviso in cicli di un'ora e mezza , basato sulla durata di un ciclo REM di 90 minuti, un ciclo in cui attraversiamo tutte le fasi, compreso il sogno.

Le sonno bifasico specifica che si dovrebbe dormire a lungo ( Sonno centrale ) al mattino, costituito da 3 cicli REM di 90 minuti, per un totale di 4 ore.

E un altro ciclo nel pomeriggio per completare la mancanza di sonno che senti quando dormi meno di 5 ore.

Nel complesso, dormi bifasico ti permette di dormire 6 ore al giorno, ma i benefici di questo sonno bifasico vanno ben oltre il riuscire a dormire un po' meno.

 

 

Benefici del sonno bifasico

A prima vista può sembrare assurdo ridurre il numero di ore di sonno giornaliere senza una ragione apparente, e molti andranno contro tutti gli studi scientifici e medici che sono stati fatti su questo argomento dicendo senza discutere che influisce sulla salute. Niente potrebbe essere più lontano dalla realtà.

Tra i vantaggi che possiamo trovare, è molto meno difficile alzarsi presto la mattina (5:00) anche quando andiamo a letto dopo la mezzanotte. E che in linea di principio è difficile addormentarsi pochi minuti dopo l'ora di coricarsi, ma anche questo cambia nel tempo e il corpo diventa più disciplinato.


Inoltre, il pomeriggio del primo giorno, potresti non riuscire nemmeno ad addormentarti per l'ora e mezza prevista. Ma il giorno dopo sentirai un po' più di bisogno di dormire nel pomeriggio, e giorno dopo giorno diventa più facile fino ad arrivare al punto che se sono le 6:5, il nostro corpo ci chiede di dormire, e siamo quasi come se fossimo normalmente svegli alle XNUMX:XNUMX senza aver dormito. Tuttavia, assicurati di portare tende oscuranti o una maschera per dormire in modo da poter dormire durante il giorno.


Se hai molto tempo libero, cerca di occuparlo in qualcosa che ti permetta di rimanere concentrato almeno durante la fase di adattamento, perché altrimenti diventerà difficile non avere sonno i primi giorni, e più complicato non soccombere la tentazione di andare a dormire, soprattutto se lavori da casa nella tua camera da letto, con il tuo letto a 2 metri di distanza.

 

Raccomandazioni per i pazienti bifasici

Ecco alcuni consigli per chi osa applicare questo particolare modo di dormire per risparmiare tempo e aumentare i livelli di energia del corpo durante la giornata.

 

Fase di adattamento del sonno bifasico

  • sii severo : Concentrati sulle ore di sonno per i primi 10 giorni. Fai suonare la sveglia il più forte possibile per assicurarti di non dormire troppo. Andare a letto e svegliarsi in tempo è uno dei modi migliori per facilitare l'adattamento iniziale.
  • Segui i bisogni del tuo corpo : all'inizio vi sentirete un po' stanchi almeno per i primi 3-4 giorni, e non avete dubbi che se in qualsiasi momento avrete inevitabilmente bisogno di fare un pisolino in più, potrete farlo senza alcun problema e senza intaccare le vostre abitudini . L'importante è che non lo fai sempre.
  • Problemi di salute : Se per qualsiasi motivo inizi ad ammalarti o soffri di estrema stanchezza, insonnia o sintomi simili, dovresti annullare e consultare il tuo medico prima di continuare con il sonno bifasico , sebbene sia un metodo collaudato, il nostro metabolismo potrebbe essere diverso e potresti non essere in grado di adattarti a lungo termine. È quindi meglio cancellare in anticipo che soffrire dopo.
  • Salta i 5 minuti extra : Siamo abituati a pensare con il nostro sonno monofasico che dormire un po' di più aumenti i livelli di energia, quando è l'esatto contrario. Dovresti evitare di dormire 5 minuti in più e ritardare l'allarme, poiché è così che si verifica la maggior parte del sonno eccessivo, che ha la conseguenza di ritardare il periodo di adattamento e di lasciarci generalmente addormentati per il resto della giornata. Il sonno bifasico inizialmente è un metodo molto rigoroso, quindi devi fare lo stesso quando lo applichi.

 



 

Fase post-adattamento del sonno bifasico

  • Salta un pisolino : Potresti essere un po' preoccupato che a un certo punto dovrai saltare un pisolino o rimandarlo di alcune ore. Ebbene, la verità è che uno dei grandi vantaggi di questo metodo è che dopo un adattamento riuscito, può essere abbastanza flessibile per un giorno per festeggiare (frenesia, rumba) e dormire 4,5 ore dopo, o addirittura dormire 10 ore come se tu fossi monofase per un giorno. Molti lo fanno anche una volta al mese.
  • Ritorno alla monofase : Se in qualsiasi momento si desidera tornare alla monofase è molto più semplice, anche se nei primi giorni è normale sentire il bisogno di continuare a dormire il pomeriggio. La raccomandazione di evitare di dormire in ogni momento è di essere occupato con qualcosa che implica il pensiero, in modo che il tuo cervello dimentichi che hai sonno.

 

Ovviamente, va da sé che funziona alla grande per le persone che hanno un programma flessibile e non dipendono da un capo o da un programma rigoroso.

Ora, matematicamente, e considerando che dormiamo 8 ore al giorno, risparmiare 2,5 ore al giorno ci dà 17,5 ore in più a settimana. Se la settimana avesse 8 giorni, e avessimo continuato a dormire 8 ore, avremmo solo 16 ore, quindi questo metodo è praticamente la materializzazione di un giorno in più nella settimana.

Aggiungi un commento di Sonno bifasico: cosa devi sapere
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.