Sonno diviso: buona o cattiva idea?

Chi sono io
Judit Llordes
@juditllordes
Autore e riferimenti
Sonno diviso: buona o cattiva idea?



È possibile che ad un certo punto della tua vita tu abbia scoperto di aver bisogno di dormire in momenti diversi. Ad esempio, potresti essere stato svegliato durante la notte e avere avuto difficoltà a riaddormentarti. Ma cosa succede se dormi così ogni giorno o ogni notte? In che modo questi periodi di sonno divisi influiscono sulla qualità del sonno? Potrebbero esserci conseguenze significative che potrebbero essere sufficienti a dissuaderti dal sonno diviso.



 

Il sonno diviso interrompe i ritmi naturali

Se tendi ad essere sempre stanco, potrebbe essere dovuto a periodi di sonno diviso. Potresti essere eccessivamente assonnato durante il giorno e voler addormentarti quasi in qualsiasi momento. Quando dormi per brevi periodi di notte invece di dormire per un periodo consolidato di notte, influenzerà i tuoi ritmi circadiani naturali e interromperà i normali cicli del sonno. Più sei sveglio, più vorresti dormire. Possiamo resistere a questo per molte ore (anche giorni), ma col tempo la voglia di dormire prende il sopravvento e ci addormentiamo. 



Il secondo elemento che contribuisce al desiderio di dormire è il ritmo circadiano.  Poiché le creature normalmente sono sveglie durante il giorno e dormono di notte, il ritmo circadiano rafforza questo schema di sonno. Negli animali notturni, come i ratti, si osserva il modello inverso. Molti ormoni nel corpo seguono un modello circadiano. La melatonina, ad esempio, raggiunge il picco di notte. Un altro ormone, il cortisolo, svolge un ruolo importante quando ci svegliamo al mattino. Questi due processi si combinano per incoraggiare una maggiore sonnolenza e un forte desiderio di dormire la notte. Tuttavia, i nostri comportamenti possono alterare queste tendenze naturali.

Più sei sveglio, più vorresti dormire.

Comportamento e ruolo della frammentazione del sonno

Anche se i nostri corpi vogliono che dormiamo tutta la notte, non sempre seguiamo questi schemi. Idealmente, dormiremmo in un periodo consolidato durante la notte, della durata di circa otto ore. Tuttavia, la vita moderna si presta a distrazioni e interruzioni... I sonnellini possono essere una buona idea per le persone che non si riposano tutta la notte, anche se dormire 6 notti è l'ideale, 8 ore di fila. I pisolini non dovrebbero durare più di 20 minuti, perché se dormi per diverse ore durante il giorno, di notte sarà più difficile dormire o riposarti a sufficienza. 

Se vai a letto a tarda notte, potresti avere difficoltà ad addormentarti e finire per soffrire di insonnia.Mentre il sonno inizia a sopraffarti di notte, puoi addormentarti quasi senza rendertene conto. 

Ciò può essere particolarmente vero se ti addormenti con la TV accesa o con la musica riprodotta nelle cuffie. Gli stimoli persistenti possono interrompere la tua capacità di passare al sonno normalmente. D'altra parte, se ti svegli e continui a guardare il tuo programma, il tuo sonno sarà notevolmente frammentato.



L'ambiente in cui dormire è importante e non dovresti avere stimoli potenzialmente disturbanti.

L'ambiente in cui dormire è importante e non dovresti avere stimoli potenzialmente disturbanti ed eliminare televisione, computer e altre distrazioni... può aiutarti a dormire meglio. Se dormi durante il giorno o in un ambiente solo parzialmente buio, assicurati di garantire il 100% di oscurità o rischi di svegliarti. Puoi optare per una maschera per dormire, la soluzione più semplice. Dovrai anche proteggerti dal rumore, una delle principali cause di insonnia e scarsa qualità del sonno, con cuffie o tappi per le orecchie con cancellazione del rumore.

Per coloro che lavorano a turni, il loro ritmo circadiano può essere ignorato, poiché sono costretti a rimanere svegli la notte e dormire durante il giorno. La qualità del sonno può essere notevolmente compromessa e avere altre conseguenze sulla salute.


 

Conseguenze del sonno diviso. 

L'atto del dormire suddiviso in periodi dispersi tra il giorno e la notte, in soprattutto cronicamente, può avere effetti cognitivi significativi.  Ciò può essere dovuto, in parte, a un'interruzione del ciclo naturale del sonno. Questa è una descrizione del modello naturale delle fasi del sonno che si verificano durante un periodo di sonno standard. Un'importante conseguenza della frammentazione del sonno è la conseguente privazione del sonno. Questo può accadere entrando e uscendo dal sonno, il che riduce il tempo per un sonno profondo e riposante. 

Anche la quantità totale di sonno potrebbe non essere ottimale. Dividere il tuo sonno in sonnellini notturni e pisolini diurni sembra avere gli stessi effetti sul tuo umore, concentrazione e capacità cognitive come se dovessi limitare cronicamente il tuo sonno. La veglia notturna favorisce questi deficit, perché il sonno diviso non è così ristoratore. Se questo accade a te, dovrai migliorare la tua igiene del sonno.


Aggiungi un commento di Sonno diviso: buona o cattiva idea?
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.